WWW.MAGELLANO.ORG"

Ritorna al Portale
Oggi è 28/03/2020, 11:45

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Si comunica a tutti gli utenti che solamente dopo i saluti e la loro presentazione saranno completamente abilitati al Forum - Si prega inoltre di leggere il Nuovo Regolamento. Grazie!

Regole del forum


HAI LETTO IL REGOLAMENTO DEL FORUM? - TI SEI PRESENTATO? - HAI FATTO UNA RICERCA PRIMA DI CHIEDERE?



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Preparazione della paratia di poppa e del pozzo delle pompe
MessaggioInviato: 03/04/2009, 7:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/03/2009, 16:07
Messaggi: 509
Località: Pisa
Ciao, per il bamboo, che ti avevo consigliato, a casa ho una foresta, per l'acciaio da usare per la trafila, quello delle molle delle serrande è abbastanza buono, e se vuoi, ce l'ho, io ci faccio le rasiere, comunque, c'è un sistema pse riconoscere un acciaio buono da uno dolce, gettarlo in terra, su di una superficie dura tipo cemento, e sentire il rumore che fa, deve "cantare" :) , deve avere un suono molto squillante, per le punte, anche se non le ho mai usate, quelle consigliate da antybarb mi sembrano ottime, ma l'importante sarà la tolleranza tra il foro e la cieca, by Tiziano
antybarb ha scritto:
Ciao Carlo
la "b" era sul news group solo per distinguere da Uboldi o da Scassillo.
Per avere una larghezza costante di 0,3-0,4 basterà porre degli spezzoncini di filo, o altro e che poi saranno asportati a colla asciutta, tra i due corsi adiacenti tra i quali è sta posta la colla: credo che Tu abbia già capito.
Il bamboo è di più facile reperimento di quanto credi: non sono altro che i bastoncini che si usano per gli spiedini.
Le punte in metallo duro di quelle dimensioni le puoi trovare da MJ CNC, su Internet. Potrai trovare altre cose interessanti.
Buon lavoro e a risentirci presto.
antonio b


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Preparazione della paratia di poppa e del pozzo delle pompe
MessaggioInviato: 03/04/2009, 22:48 
Non connesso

Iscritto il: 25/12/2008, 22:50
Messaggi: 68
Località: Pisa
cognome e nome: Sbrana Carlo
grazie a tutti per i consigli
nei prossimi giorni , se in casa non mi rompono ......con lavori vari, faccio le mie prove poi vi relaziono
Carlo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Preparazione della paratia di poppa e del pozzo delle pompe
MessaggioInviato: 16/05/2009, 13:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/03/2009, 16:07
Messaggi: 509
Località: Pisa
....ciao, il noce nostrano di cui parla Riccardo, non credo sia nostrano ma noce mansonia, come quello dei negozi di modellismo, che il noce nostrano non abbia venatura, sinceramente è la prima volta che lo sento dire, poi, penso sia molto più facile trafilarlo che carteggiarlo, alle misure di pochi decimi che occorrono a noi...

carlo sbrana ha scritto:
nostromo ha scritto:
carlo sbrana ha scritto:
ti ringrazio per i suggerimenti, ma con la carta velina (nera?), magari doppiata, che spessori raggiungi?
per i cavicchi in legno quadro che noce usi, voglio dire.....che colore di noce?

saluti da Pisa
Carlo


Diciamo che se vogliamo rispettare la scala, dobbiamo considerare che nella realta lo spessore dei comenti era intorno al centimetro. Tanto era lo spazio che il calafato si apriva con gli attrezzi, per inserire le stoppe. Alla tua scala devi stare intorno ai 3 o 3.5 decimi di millimetro, ma non devi considerare lo spessore esiguo della velina, nera ovviamente, ma soprattutto la colla, alifatica o vinilica, prova non rimarrai deluso. se ti serve più spessore puoi usare il cartoncino bristol sempre nero. Io nel Belle 1/24, ho usato solo velina nera doppia e non mi sembra sia venuto male. Uso un noce nostrano che mi ha regalato Franco fissore, lo ha preso da una ditta di legnami in pezzi grossi, è diverso da quello che conoscevo nei negozi di modellismo, non ha quasi venatura è molto compatto e sul pero del fasciame o sull'acero dei ponti stacca che è una meraviglia. Mi taglio a vena una sfoglia vicino allo spessore che mi serve che porto a misura con la smerigliatrice a carrarmato della proxxon, poi posiziono il battente con la medesima misura sulla taglierina che agisce come una forbice, ma la lama chiude a ghigliottina, e in dieci minuti ho tutti i cavicchi che voglio, prima però, un lato della sfoglia lo appuntisco, cosi ho cavicchi già appuntiti.
Ciao
YO :twisted:

sai non riuscivo a capire come realizzavi le caviglie e mi sono andato a vedere le foto (sul sito di Franco), ora mi è chiaro. I chiodi dell'opera morta invece sono tondi, in ottone ,lasciati a vista (se non sbaglio).
nei prossimi giorni farò un'altra prova
saluti da Pisa
Carlo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Preparazione della paratia di poppa e del pozzo delle pompe
MessaggioInviato: 16/05/2009, 19:42 
Tiziano ha scritto:
....ciao, il noce nostrano di cui parla Riccardo, non credo sia nostrano ma noce mansonia, come quello dei negozi di modellismo, che il noce nostrano non abbia venatura, sinceramente è la prima volta che lo sento dire, poi, penso sia molto più facile trafilarlo che carteggiarlo, alle misure di pochi decimi che occorrono a noi...


Ma ti dirò che io ho solo quadrelli da 4 x 4 cm. ed il legno appare con poca vena, non scuro direi biondo, molto duro e compatto e ha il classico odore del noce quando lo tagli. Poi che sia nostrano o qualche altra qualità... sono poco informato.
YO :idea:


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Preparazione della paratia di poppa e del pozzo delle pompe
MessaggioInviato: 17/05/2009, 17:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/03/2009, 16:07
Messaggi: 509
Località: Pisa
probabilmente è tanganica, molto duro da lavorare, ed il colore corrisponde
nostromo ha scritto:
Tiziano ha scritto:
....ciao, il noce nostrano di cui parla Riccardo, non credo sia nostrano ma noce mansonia, come quello dei negozi di modellismo, che il noce nostrano non abbia venatura, sinceramente è la prima volta che lo sento dire, poi, penso sia molto più facile trafilarlo che carteggiarlo, alle misure di pochi decimi che occorrono a noi...


Ma ti dirò che io ho solo quadrelli da 4 x 4 cm. ed il legno appare con poca vena, non scuro direi biondo, molto duro e compatto e ha il classico odore del noce quando lo tagli. Poi che sia nostrano o qualche altra qualità... sono poco informato.
YO :idea:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Preparazione della paratia di poppa e del pozzo delle pompe
MessaggioInviato: 03/06/2009, 22:49 
Non connesso

Iscritto il: 25/12/2008, 22:50
Messaggi: 68
Località: Pisa
cognome e nome: Sbrana Carlo
dopo una lunga latitanza vi metto al corrente sugli ultimi sviluppi su come ho realizzato le chiodature...per ora solo sulle cinte.
I chiodini in acciaio per calzolai (semenzine), con gambo conico quadro di 0,7x0,7mm lunghi 7mm che avevo individuato come quelli più adatti, non vengono più prodotti quindi ho ripiegato su filo di ottone quadro di due misure 0,5 e 0,65 ricavato per trafilatura da filo tondo. Il filo deve essere inserito in fori guida della stessa misura per una profondità di 3/4mm e tagliati al pari del tavolame, un colpo di lima e la brunitura finale danno un buon effetto all’insieme, ma soprattutto ho cercato di ancorare (Riccardo!!!) il fasciame alla costa in maniera stabile nel tempo (questa è la speranza!!). E’ chiaro che i chiodini devono essere infissi solo dopo aver rifinito tutti i listelli del tavolame.
Le caviglie di legno tonde le ho ricavate per trafilatura di spiedini di bamboo ridotti ad un diametro di 0,7 mm
ciao
Carlo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Preparazione della paratia di poppa e del pozzo delle pompe
MessaggioInviato: 04/06/2009, 21:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/03/2009, 16:07
Messaggi: 509
Località: Pisa
ah, hai poi usato il bamboo che ti avevo detto ;) ....per quanto riguarda l'uso dell'ottone per i chiodi, consentitemi di dire che, sei sicuro che abbiano una funzione strutturale, nel modello?, io, penso di no, magari funzionano meglio i cavicchi di bamboo previo una spalmatazza di colla vinilica, un saluto
P.S. il giorno 10 vado dall'amico Collecchi a prendere la sua fregata da portare a La Spezia, se vuoi venire anche tu, fammelo sapere

carlo sbrana ha scritto:
dopo una lunga latitanza vi metto al corrente sugli ultimi sviluppi su come ho realizzato le chiodature...per ora solo sulle cinte.
I chiodini in acciaio per calzolai (semenzine), con gambo conico quadro di 0,7x0,7mm lunghi 7mm che avevo individuato come quelli più adatti, non vengono più prodotti quindi ho ripiegato su filo di ottone quadro di due misure 0,5 e 0,65 ricavato per trafilatura da filo tondo. Il filo deve essere inserito in fori guida della stessa misura per una profondità di 3/4mm e tagliati al pari del tavolame, un colpo di lima e la brunitura finale danno un buon effetto all’insieme, ma soprattutto ho cercato di ancorare (Riccardo!!!) il fasciame alla costa in maniera stabile nel tempo (questa è la speranza!!). E’ chiaro che i chiodini devono essere infissi solo dopo aver rifinito tutti i listelli del tavolame.
Le caviglie di legno tonde le ho ricavate per trafilatura di spiedini di bamboo ridotti ad un diametro di 0,7 mm
ciao
Carlo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Preparazione della paratia di poppa e del pozzo delle pompe
MessaggioInviato: 04/06/2009, 22:25 
Non connesso

Iscritto il: 25/12/2008, 22:50
Messaggi: 68
Località: Pisa
cognome e nome: Sbrana Carlo
i cavicchi di bamboo li userò quando metto il fasciame dell'opera viva, per i chiodi, viste le dimensioni (0,5 e 0,65), credo che quelli di ottone siano l'unica soluzione, magari con un pò di colla nei punti critici........comunque i dubbi non mancano mai!!!
per il l'amico Collecchi ti farò sapere....
ciao
Carlo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Preparazione della paratia di poppa e del pozzo delle pompe
MessaggioInviato: 05/06/2009, 13:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/03/2009, 16:07
Messaggi: 509
Località: Pisa
magari, i chiodi di ottone rendili ruvidi, o scalfiscili, fanno più presa, a proposito, quando vuoi, puoi venire a casa mia, ho ancora la scala di ferro per andare in soffitta, ma si può andare.
carlo sbrana ha scritto:
i cavicchi di bamboo li userò quando metto il fasciame dell'opera viva, per i chiodi, viste le dimensioni (0,5 e 0,65), credo che quelli di ottone siano l'unica soluzione, magari con un pò di colla nei punti critici........comunque i dubbi non mancano mai!!!
per il l'amico Collecchi ti farò sapere....
ciao
Carlo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Preparazione della paratia di poppa e del pozzo delle pompe
MessaggioInviato: 05/06/2009, 21:43 
Non connesso

Iscritto il: 25/12/2008, 22:50
Messaggi: 68
Località: Pisa
cognome e nome: Sbrana Carlo
ciao Tiziano
ti allego le foto del filo di ottone a sezione quadra e delle cinte chiodate.
per il resto ti telefono
Carlo
Allegato:
P6020002.JPG
Allegato:
P6020003.JPG


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group. Color scheme by ColorizeIt.
Traduzione Italiana phpBB.it