WWW.MAGELLANO.ORG"

Ritorna al Portale
Oggi è 13/11/2019, 12:52

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Si comunica a tutti gli utenti che solamente dopo i saluti e la loro presentazione saranno completamente abilitati al Forum - Si prega inoltre di leggere il Nuovo Regolamento. Grazie!

Regole del forum


HAI LETTO IL REGOLAMENTO DEL FORUM? - TI SEI PRESENTATO? - HAI FATTO UNA RICERCA PRIMA DI CHIEDERE?



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 130 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: La Belle - Hachette - Il cantiere di OLI
MessaggioInviato: 02/06/2019, 9:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2009, 13:42
Messaggi: 2125
Intanto raccordiamo la cubia. Avendo toppato col tagliamare la prua ha un andamento un po' discordante rispetto al progetto Hachette. L'utilizzo delle dime per l'assemblaggio sul tagliamare dei corsi di fasciame mi lascia alquanto perplesso. Ci debbo pensare su.

Immagine

Immagine

Immagine

Sistemate le cannoniere a tribordo

Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La Belle - Hachette - Il cantiere di OLI
MessaggioInviato: 03/06/2019, 6:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2009, 13:42
Messaggi: 2125
Quello che mi ha sempre ostacolato nel affrontare la costruzione di una nave in arsenale o/e ammiragliato, è stato il problema della realizzazione dei corsi di fasciame esterni.
In questa tecnica le tavole non sono dritte ma vengono realizzate una ad una arcuate in funzione del andamento dello scafo.
Il metodo per fare ciò è descritto e documentato abbastanza bene nel volume primo del "Costruiamo un modello di nave a vela" edito sai AMB di Ostan e Bassi.
Eccolo

Immagine

Immagine

La realizzazione proposta da Hachette è un mero tentativo di imitare tale procedura che, secondo me, non è per niente attinente alla costruzione in arsenale, ma rispecchia solamente la tecnica tradizionale.
Come si evince i corsi sono arcuati in maniera evidente.

Immagine

Purtroppo non sono in grado, e non lo sono mai stato, di realizzare dette tavole.
Quando ho visto la foto che pubblicizzava Hachette, e che compare sulle copertine delle dispense, ho ritenuto che fosse la volta buona per ottenere un corso di fasciame come dio comanda, chissà come, ma certamente guidato.
Invece non è successo! Per ottenere quindi un parallelismo tra i corsi, almeno, parto da questa base,

Immagine
raccordando verso poppa.
Peccato perché la parte più importante della costruzione in arsenale e cioè quella in vista, rispecchia invece quella tradizionale e quindi il tutto scade di valore, almeno per me. Unica consolazione, ho riempito il tempo libero con un mistica avventura, anche se con delusione finale

Castigati due primi tronconi di fasciame a prua, bagnati e piegati col piega listelli. Asciutti mantengono poi la curvatura. L'adattamento alla cubia risulta più facile e sicuro.

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La Belle - Hachette - Il cantiere di OLI
MessaggioInviato: 03/06/2019, 10:55 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/05/2009, 13:16
Messaggi: 1825
cognome e nome: n/a
Ciao OLi,
ho tradotto un manualetto in inglese dove viene trattato l'argomento aplicazione del fascaime e viene spiegata la tecnica dello "spiling" cui tu fai riferimento. se ti interessa ti allego il file da stampare o leggere.
Ciao, Jack.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La Belle - Hachette - Il cantiere di OLI
MessaggioInviato: 04/06/2019, 7:06 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2009, 13:42
Messaggi: 2125
Caspita! Grazie mille Jack.
Ho provato ad arcuare una tavola ed ho visto che si può fare non essendo la curva tanto marcata.
Messe in castigo le tavole bagnate.

Immagine

Immagine

Immagine

Occorre un giorno o due per ottenere un arcata abbastanza stabile per poterla inserire senza problemi.
La tavola per la prua è pronta. Tolta dal castigo rimane curva, ma pure adattabile alla cubia.

Immagine

Alla via così!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La Belle - Hachette - Il cantiere di OLI
MessaggioInviato: 05/06/2019, 7:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2009, 13:42
Messaggi: 2125
Ecco il risultato de primi tre corsi a tribordo.

Immagine

Immagine

Essendo la parte tutta in vista devo curarla bene. Ho subito declassato a aiutante carpentiere il maestro d'ascia che ha realizzato alcuni quinti in maniera obrobriosa :twisted: :affraid:

Immagine

Non so come mai sia successo avendo precedentemente controllato il tutto. I quinti fuori misura probabilmente non sono stati ben inseriti fino in fondo nella chiglia.
Provvederemo
Provveduto adattando un listello

Immagine

Immagine

Dai che va

Ebete sono a babordo e non a tribordo (con la barca messa in quel modo mi sono confuso)
Grossi strafalcioni in qualche modo rimediati, ma nelle mie condizioni non è agevole lavorare. Sono molto soddisfatto e quindi visto che i polmoni tengono continuo.
Sistemati i quinti disastrati. Bisogna ora mascherarli

Immagine

Desidero far notare che le dormienti si attestano sul III quinto all'interno e pure il primo corso si attesta sul III quinto al esterno. Sono tutte e due incollati al quinto con troppa poca carne. Allora per dare più robustezza al complesso il secondo corso l'ho fatto attestare al VII quinto. Da notare che a tribordo la dormiente si è già sganciata.

Immagine

Manipolando con questa variante, il modello sarà più al sicuro.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La Belle - Hachette - Il cantiere di OLI
MessaggioInviato: 07/06/2019, 8:23 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2009, 13:42
Messaggi: 2125
Messo in castigo il corso a tribordo. Mi sembra centrato.

Immagine

Immagine

Purtroppo nelle mie condizioni fisiche, essendo colpito dal crollo della colonna vertebrale, non posso rimanere in piedi che pochi secondi. Seduto vado male e debbo alcune volte lavorare con il modello in braccio.
Sistemati i due corsi sotto le cannoniere anche a tribordo.

Immagine

Immagine

Immagine

Rispecchiano quelle della monografia del Boudriot.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La Belle - Hachette - Il cantiere di OLI
MessaggioInviato: 08/06/2019, 9:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2009, 13:42
Messaggi: 2125
A questo punto mi è venuto un dubbio. Ma le cinte dove e come sono installate? Io ho seguito le istruzioni Hachette che sembravano uguali (o molto simili) a quelle della monografia. Mi accorgo invece che vengono installate sopra i corsi già installati. Ma che razza di cinte sarebbero? Sono finte!

Immagine

Vanno a cintare l'ossatura ovviamente, con dimensioni e caratteristiche diverse dai corsi.

Immagine

Amen, ma con quello che costa 'sta cosa potevano farle meglio e come dio comanda.
La costruzione in arsenale ora mi sembra sia più quella tradizionale che altro.
Ci sono diverse versioni de La Belle in funzione del modellista che l'ha realizzata. Io ad ogni modo mi comporto di conseguenza. Per esempio ho impostato la fiancata con un corso a superare di poco la soglia della cannoniera, e tre corsi di cinte.
A me la linea di pontuale capita dove segnato

Immagine

invece nel disegno capita al centro delle tre cinte.

Immagine

Avendo montato i vari corsi, abbandono il problema e ritorno ai piani di Hachette perché posso manipolare con sicurezza la struttura. Quando arriverò a quel punto provvederò e studierò meglio il problema anche perché da questo disegno

Immagine

sembra che le cinte siano due e non tre come propone Hachette. Tra le due cinte sembra ci sia un corso sovrapposto. Ricordo di aver letto di cinte sovrapposte, ma non ricordo dove. A suo tempo ci studierò sopra.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La Belle - Hachette - Il cantiere di OLI
MessaggioInviato: 10/06/2019, 8:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2009, 13:42
Messaggi: 2125
Piccolo attrezzo auto costruito con fermacarte di diverse dimensioni per incollare i corsi di fasciane fin dove ci si arriva.

Immagine

Per tutti i diavoli del infero, :face: ho purtroppo perduto del tutto la concentrazione. :twisted:

Immagine

Una cosa del genere non mi sarebbe mai successa. Ho realizzato più di 20 navi anche con rivestimento in lamiera! Sono proprio diventato vecchio! :ac6: Per fortuna posso rimediare anche per il fatto che ci vanno sopra le cinte.
Magra consolazione, purtroppo mi debbo arrangiare. Speriamo di non combinare altri guai.
Mi accorgo che i vari spezzoni riguardanti i corsi di fasciame sono tutti con altezza diverse pure nello stesso involucro.

Immagine

Bisogna rettificarli uno a uno perché negli incontri, specie con palella, non sarà facile farli combaciare.
Allestite le basi (chiamiamole così) per le cinte sia a tribordo

Immagine

che a babordo

Immagine

e finita questa fase di montaggi un po' anomala, lascio perdere per un po' per la polvere fin qui inspirata. Ho rischiato molto. Ovviamente sono solo approssimativamente livellate e non carteggiate. Poi riprendo Hachette da dove ho lasciato
In questo periodo ho ovviamente studiato la parte enciclopedica di Hachette. Come ho osservato tempo addietro, è molto ampia sia in generale che a riguardo La Belle. Ora alcune soluzioni di Hachette diversificano dalla monografia del Boudriot, ovviamente per questioni commerciali, credo di non sbagliarmi, ma Hachette secondo me invita il modellista a migliorare il suo prodotto. Non penso pubblichi tanto materiale per niente. E questo lo ritengo positivo.In questo periodo ho ovviamente studiato la parte enciclopedica di Hachette. Come ho osservato tempo addietro, è molto ampia sia in generale che a riguardo La Belle. Ora alcune soluzioni di Hachette diversificano dalla monografia del Boudriot, ovviamente per questioni commerciali, credo di non sbagliarmi, ma Hachette secondo me invita il modellista a migliorare il suo prodotto. Non penso pubblichi tanto materiale per niente. E questo lo ritengo positivo.
Visto che non debbo fare polvere per guadagnare tempo ho castigato le dormienti del casseretto dopo averle bagnate con la saliva e piegate con il piega listelli.

Immagine

Aspetto alcuni giorni che asciughino. Poi le incollo.
Essendo andato un po' avanti mi sono imbattuto nelle cinte, realizzate secondo me, un po' superficialmente rispetto a quanto la stessa Hachette illustra nella parte enciclopedica. Quello che non mi convince sono le cinte nere (dicono di dipingerle) che invece, secondo me, dovrebbero essere in mogano, ecco perché darei il mordente e non la pittura. Ma questo mi rende perplesso. Hachette da pag. 20 a pag. 24, nella rubrica Velieri nel tempo, accosta La Belle alla chiatta, confermando appunto che La Belle non era altro che una chiatta. Quindi alcune finiture non le riterrei valide per il loro costo, mentre alcune decorazioni potrebbero infatti esistere.
Piccolo appunto a pag 28 dei modelli d'arsenale si osserva una foto delle cannoniere de La Belle viste da dentro, e una cannoniera col portello aperto verso l'alto. Certo non può essere de La Belle in quanto apribili di lato. Ma ciò potrebbe trarre in inganno. Bene "Tirem innans"

Bisogna a questo punto considerare che esperti ingegneri navali hanno criticato i francesi perché nei loro modelli inseriscono parti in nero corredate da chiodatura in ottone. Secondo loro è un anacronismo al quale i francesi hanno risposto che per loro è bello così. Potrebbe essere anche così per La Belle?

Immagine

Immagine

Ci debbo riflettere e cercare notizie.
Per spezzare una lancia a favore di Hachette noto che per le cinte sul primo volume "Costruiamo un modello di nave a vela" di Ostan, Bassi a pag 341 si possono fare anche a due strati.

Immagine

Immagine

Quindi me la son presa con Hachette ingiustificatamente. Poteva però pure dirlo! o no?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La Belle - Hachette - Il cantiere di OLI
MessaggioInviato: 12/06/2019, 14:47 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2009, 13:42
Messaggi: 2125
Messe in castigo le serrette del paramezzale di prua

Immagine

e di poppa

Immagine

a tribordo.

Ecco come Hachette contempla la finale del incollaggio delle serrette.

Immagine

ed ecco come presenta l'interno a pag 33 della rubrica "Velieri nel tempo.

Immagine

Torno a ribadire che questo modello non ha nulla a che fare con il modellismo navale. Non è prevista per niente la chiodatura
Devo sistemare alcuni quinti. Purtroppo lavorare chino mi provoca dolori alla schiena.
No so come fare. Unica cosa andarci piano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La Belle - Hachette - Il cantiere di OLI
MessaggioInviato: 15/06/2019, 9:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2009, 13:42
Messaggi: 2125
Non sono certo comprensibili queste foto dove si evince che nella stessa presentazione del modello le cinte a babordo sono in legno chiaro e a tribordo in legno nero

Immagine

e poi in lavorazione diventano nere anche a babordo :shock:

Immagine

Mi sembra che Hachette come al solito faccia confusione. :mrgreen:
Sarebbe logico che le cinte a babordo fossero in legno non trattato perché in face di completamento e quindi la prima foto sarebbe comprensibile.

Debbo prendere in considerazione quanto scrive Boudriot nella monografia de La Belle a pag 60

Immagine

che viene ripetuta da Hachette a pag 20 della rubrica "Le tavole de La Belle". Hachette poteva pure scriverlo nei fascicoli riferendosi non solo ai carabottini, ma a tanti particolari che per cause editoriali e con esecuzioni in serie non sono fattibili. Non dico al inizio in quanto qualche cliente, non addentro a questo tipo di modellismo, potrebbe essere indotto a rinunciare ad andare avanti, ma ad un certo punto si. Sarebbe stato un valido consiglio per sviluppare, come dio comanda, il proprio modello come fece a suo tempo il BodriotInoltre Hachette nella succitata rubrica mette in evidenza tanti particolari che se uno vuole li può copiare :Violino:
La foto

Immagine

fa capire che Hachette ha realizzato La Belle sulla monografia del Boudriot (ovviamente) con libere interpretazioni per far si che modellisti da strapazzo come il sottoscritto fossero in grado di affrontare la sua costruzione. Hanno atto uno sforzo non indifferente, bisogna darne atto.
Molto efficace è stata l'idea di realizzare il quartabuono dei quinti con le mascherine blu e rosse ricavate dalle tavole della monografia dove invece sono rappresentate da una linea tratteggiata.

Immagine

Anche coloro che non sono in possesso della monografia del Boudriot possono attingere nella parte enciclopedica di Hachette molto ben fornita.
Per la chiodatura, non prevista da Hachette, si può fare riferimento alla parte enciclopedica tenendo presente che i chiodi erano in ferro e molte volte tappati per non dare origine a infiltrazioni, ruggine e colate della stessa sul legno.

Immagine

Quindi non credo che per una nave come La Belle poco più di una chiatta si sia ricorso alla tappatura sulle fiancate. Quindi che ognuno faccia di testa propria per personalizzare il modello.
Da considerare che la chiodatura nelle fiancate era passante

Allegato:
IMG_20190422_091522.jpg


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 130 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group. Color scheme by ColorizeIt.
Traduzione Italiana phpBB.it